Azioni militari con GoPro: l’arresto di El Chapo

0

E’ impressionante il filmato ripreso con la GoPro dalle forze speciali messicane, si tratta del video del raid che ha portato alla ricattura di El Chapo, il più grande narcotrafficante al mondo.

Con il successo delle action cam avviato da GoPro abbiamo assistito alla nascita e alla diffusione di un genere di filmati completamente nuovo, ancora più coinvolgente e spettacolare. Non solo in campo sportivo, ma pure in campo militare, come dimostra l’impressionante video girato con GoPro del raid che ha portato all’arresto di El Chapo, il più pericoloso narcotrafficante dei giorni nostri.

Il filmato che potete vedere sotto è stato visualizzato oltre 2,5 milioni di volte su YouTube.Sicuramente non si tratta di un record, ma comunque in termini di visualizzazioni è un ottimo risultato.

Ma perchè tutto questo clamore per un comune video di un arresto?

Le ragioni sono facili da immaginare: con la sua storia di fuorilegge, le sue catture e le spettacolari fughe di prigione, che poco o nulla hanno da invidiare al cinema di Hollywood, El Chapo è diventato celebre non solo in Messico, America Latina e USA ma in tutto il mondo. Ma soprattutto la quantità di visualizzazioni si spiega appena si fa partire la riproduzione del filmato: il video del raid delle forze speciali messicane è ipnotico.

Sparatorie intense, rapidissimi movimenti tra le stanze di un palazzo di due piani situato a Los Mocis. Durante il blitz vengono usate anche bombe a mano, ma assistere a un blitz del genere con una visuale in prima persona è veramente sconvolgente.

Alla fine 5 guardie del latitante sono state uccise e 4 arrestate, El Chapo è scappato poco prima del blitz (grazie ad una soffiata), ma è stato comunque arrestato poche ore dopo.