RoboMaster S1: a scuola di robotica con DJI

0
dji-robomaster-s1-dettagli

DJI non ha bisogno di presentazioni. L’azienda cinese leader nel settore dei veicoli senza pilota, ha immesso sul mercato un altro fantastico drone, terrestre questa volta! Un interessante gioco per imparare il coding: RoboMaster S1.


Da fine ottobre anche in Italia, RoboMaster S1 farà da scuola a tanti piccoli e grandi appassionati di tecnologia, robotica e informatica.

Il primo step, da qui la sigla S1, è proprio quello di mettere in mano all’utente un dispositivo da assemblare e programmare.

Anche tramite l’assemblaggio, infatti, l’utilizzatore potrà sviscerare e toccare con mano tutte le singole componenti che formano il robot, così da comprenderne il funzionamento nei minimi particolari.


dji-robomaster-s1-programmabile
dronerush.com

A scuola con RoboMaster S1

Ma il lato “educational” del dispositivo non finisce qui. DJI ha avviato, unitamente all’uscita dell’S1, un corso di programmazione denominato Road to Mastery, con il quale promette di insegnare agli utilizzatori come programmare in Scratch o Python.

Quest’ultimo, tra l’altro, è diventato negli ultimi anni il linguaggio più utilizzato per la programmazione nell’ambito della sicurezza.
Se siete interessati all’argomento, noi di Heroblog, abbiamo preparato una guida dettagliata per capire come criptare file in Python.

Il corso ha anche lo scopo, oltre a quello educativo, di mettere in contatto utenti di tutto il mondo, per confrontarsi proprio come in una vera scuola di coding.

L’idea è la naturale conseguenza della politica di DJI, che in Cina organizza “battaglie” tra robot costruiti dalle università, la competizione denominata RoboMaster per l’appunto.

In particolare la formazione in Python, che per chi non lo sapesse è il linguaggio più diffuso e immediato nella programmazione, costituisce già da solo il “prezzo del biglietto”.


dji-robomaster-s1-combattimento
cnet.com

Un vero robot

Passando a note più dettagliate, il RoboMaster ha le sembianze di un cingolato, pesa circa 3,3 kg ed è dotato di una batteria da 2400 mAh che garantisce un’autonomia di circa 35 minuti.

La velocità di movimento è di 12 km/h, o 10 km/h in caso di movimento laterale e 9 km/h per quelli a ritroso.

I movimenti, che ricordiamo possono essere impartiti tramite radiocomando o comandi precedentemente programmati come detto sopra, sono garantiti dalle 4 ruote motrici, non sterzanti, ma che coadiuvando permettono movimenti rapidi e precisi.

Come ogni robot che si rispetti, S1 è dotato di tantissimi sensori, 31 per l’esattezza. Essi permettono al dispositivo di muoversi, mappare l’ambiente circostante e riconoscere interazioni come gesti e suoni.

Nella dotazione non poteva mancare una videocamera, da 5Mp stabilizzata, che permette la trasmissione video della visuale del robot, guidabile di conseguenza anche in FPV.

A tal proposito ti ricordiamo di dare un’occhiata al nostro articolo con le differenze tra AR e VR!

Per non far mancare nulla al divertimento, S1 ha in dotazione una piccola torretta con cannoncino per sparare palline di gel ed un puntatore laser, entrambi per instaurare una “battaglia robot” come si deve.

Questo drone terrestre, però, non è un dispositivo chiuso ed inaccessibile. Grazie alla dotazione di sei porte PWM e una porta seriale, gli utenti più nerd potranno personalizzare al massimo le capacità del robot ed ampliarne le possibilità di controllo ed interazione.


dji-robomaster-s1-componenti
forum.dji.com

Cosa aspettarci da RoboMaster S1

Possiamo azzardare nel dire che S1, nonostante le sue fattezze, non è un propriamente un giocattolo, poiché permette davvero di cimentarsi in tutto e per tutto in tecnologie come l’intelligenza artificiale e la robotica

L’uscita in Italia del RoboMaster S1 è prevista per fine ottobre, ad un prezzo di 549€ sullo store DJI

Come detto in precedenza, sebbene la somma sia consistente, possiamo considerare che la spesa può essere ammortizzata valutando la possibilità di formarsi, in un certo modo, nell’ambito della programmazione.

Fateci sapere nei commenti quanto vi interesserebbe questo prodotto e cosa ci fareste se potreste metterci le mani sopra!

E soprattutto continuate a seguirci su HeroBlog.it per rimanere aggiornati sugli sviluppi di questo ed altri progetti sulle nuove tecnologie! 

Potrebbe interessarti anche: