Se siete appasionati di Freeride e grandi competizioni sportive, domani non potete assolutamente perdervi la Red Bull Rampege 2015!
Giunta alla sua decima edizione è una delle più pazzesche competizioni per appassionati di questa disciplina, con il patrocinio ovviamente della più che nota Red Bull.
Si svolge nel deserto di Virgin, in Utah  e i raiders che parteciperanno mentre io vi sto scrivendo, avranno ormai messo da parte pale e picconi utilizzate per crearsi negli scoscesi pendii desertici, le loro linee di discesa.

Se non volete assolutamente perdervi la diretta, sul sito Red Bull TV domani potrete trovare qui il link per lo streaming, che inizierà all’incirca verso le 18.30

Tra i partecipanti spiccano grandi nomi come quello di Andreu Lacondeguy che intende riconquistare il titolo in questa edizione dopo la vittoria del 2014.
Vi lascio qui di seguito il video dal canale Red Bull, ovviamente filmato con GoPro giusto per farvi capire di che pasta è fatto questo raider!

Troviamo poi Brandon Semenuk atleta canadese, vincitore dell’edizione del 2008 che quest’anno sembra essere uno dei favoriti, assieme a Graham Agassiz  che è uno dei piloti più carismatici dell’ universo statunitense del freeride. Purtroppo nonostante sia un pilota dotato non è mai riuscito ad arrivare alle finali a causa di infortuni, ma è famoso per le sue linee guida apprezzate dai compagni e dagli avversari, che quest’anno sono anche state oggetto di contesa.
Proprio da lui sono state tracciate le linee che hanno portato alla vittoria Andreu nel 2014!

Sembra che invece accaparrarsi le zone migliori non sia un problema per Niko Vink, atleta belga che ha tracciato il suo sentiero in una zona talmente ripida che per scavare, è necessario scavare attaccati ad una corda per via della pendenza!

Claudio Caluori che lavora per la Red Bull prova in anteprima le piste di queste competizioni, è questo è un piccolo assaggio di ciò che vedremo tra 24 ore, sempre filmato con GoPro!

Lo scorso anno non mi è stato possibile vedere lo streaming in diretta, ma vedendo i video successivi degli atleti, come avete potuto notare voi stessi, sono tutti girati con GoPro.
La vera domanda è, utilizzeranno anche qualcosa per dare uno streaming con i POV degli atelti? Ovviamente si, l’onnipotente Nick Woodman ha pensato anche a questo progettato Hero Cast, un supporto che permette di trasmettere in diretta ad alta definizione!large_HEROCast___2_

Ne avevamo parlato in questo articolo precedentemente, ovviamente il costo esrobitante lo porta fuori dalla fascia consumer, è un prodotto riservato per l’appunto a competizioni fuori dal comune come la Red Bull Rampage!

Non ci resta che aspettare domani, il deserto deciderà il vincitore!