Come creare una “foto sequenza” con modalità Burst!

8
foto-sequenza-modalità-burst

Molti di voi ci chiedono spesso come creare un’immagine come questa, cioè con effetto “foto in sequenza”, partendo da un insieme di scatti fatti con la propria GoPro. Ho deciso così di scrivere un articolo per spiegarvi come ho fatto ad ottenere questo bellissimo effetto.

gopro-sequenza-foto

Prima di tutto ho scattato una sequenza di foto con la mia Hero 4 silver in modalità BURST, 30 scatti in un secondo, così da poter scegliere i frame più belli senza perdermi nemmeno un istante.

Per la modifica e la creazione di un unico scatto ho utilizzato Photoshop CS6  poiché resta il miglior programma di editing fotografico, quindi grazie alle tantissime funzioni presenti si riesce sempre ad ottenere il risultato desiderato. Non nascondo però che ci sono anche altri software più semplici da usare oppure versioni mobile per smartphone come Autodesk Pixlr, GRATUITO per Android ed iOs con il quale è possibili fare semplici foto sovrapponendo livelli, oppure Enlight per iOs, sicuramente il miglior programma di editing fotografico per mobile. Molto potente, preciso e racchiude tantissimi strumenti che altri programmi mobile non hanno.

Ora vediamo insieme come effettuare l’elaborazione con Photoshop:

Una volta avviato il programma, clicco su file->apri e seleziono la cartella ed i file da importare.

Un consiglio che mi sento di darvi è quello di non selezionare tutte le foto della vostra sequenza Burst, ma di sceglierne una ogni tre o quattro scatti, in modo che le figure saranno poi distinguibili tra loro nell’immagine finale.

1

Dopo aver selezionato le foto, rimaniamo sulla prima immagine, ovvero quella più “lontana”. Facciamo doppio clic sulla foto (dove è indicato con la freccia rossa) in modo da sbloccare il livello e poterci lavorare liberamente. Successivamente clicchiamo “ok” nella finestra che si aprirà.

2

Selezioniamo poi la foto successiva (la riconosciamo dal numero di progressione, e comunque Photoshop le mette già in sequenza), trascinandola sopra la prima foto.

3    4

Una volta sovrapposta perfettamente, ricordiamoci di invertire il livello “0” ed il livello “1” diminuendo l’opacità al 60/70% circa (come indicato dalla freccia rossa).

Come potete vedere , il livello più “alto” sembrerà un livello fantasma; questo ci serve per capire la parte che dovremo cancellare in modo da essere certi di eliminare tutto ciò che non ci interessa, lasciando solo il soggetto desiderato.

6

Clicchiamo sullo strumento “gomma” (abbiate la cortezza di regolare durezza e grandezza) ed iniziamo a cancellare proprio la foto “fantasma” cercando di essere il più precisi possibile. All’occorrenza zoomate sulla foto in modo da vedere da vicino i dettagli ed evitare errori.

7

Una volta terminato questo lavoro, il risultato finale, ovvero la seconda immagine (livello 0) comparirà sopra alla prima immagine (livello 1). Ora riportiamo l’opacità del livello “0” al 100% e andiamo su Livello -> unisci visibili e clicco su “ok” nella finestra che mi si aprirà.

8

Ora avrete un unico livello con le immagini sovrapposte. Non vi resta che ripetere il procedimento già fatto ma con l’immagine successiva: tengo premuto sull’immagine e la trascino sopra all’unico livello appena creato, assicurandomi di allineare e sovrapporre perfettamente le immagini.

9

Di nuovo, riduco l’opacità del livello “0” in modo da poter lavorare con lo strumento gomma per “ripassare” il soggetto dell’ultima immagine inserita.

Fatto ciò ricordatevi sempre di ripristinare l’opacità al 100% e di unire tutti i livelli in modo da avere un’unica immagine.

12

Come potete vedere ho ottenuto un unico livello con le immagini sovrapposte. Continuo fino ad aggiungere tutte le immagini della sequenza che avevo scelto; il procedimento è sempre lo stesso.

Si possono utilizzare anche altri strumenti per ottimizzare il risultato oppure si può scegliere di regolare l’opacità dei livelli per ottenere un effetto leggermente diverso, scegliendo magari un soggetto da mettere in evidenza al 100 % dell’opacità e gli altri soggetti messi in scaletta fino al più chiaro in lontananza, scalando semplicemente l’opacità.

Questo sarà il risultato finale!

13

La modalità di scatto che ho utilizzato è il BURST MODE, presente in tutte le GoPro ed in molte altre actioncam più economiche. Se volete saperne di più riguardo questa modalità, leggete questo articoloche vi spiegherà in maniera approfondita in che cosa consiste questa originale modalità presente nelle nostre piccole cam!

Per ottenere un risultato migliore, vi consiglio di filmare il soggetto di lato così da poterlo avere sempre in primo piano. In questo modo, sarà più facile selezionare gli scatti migliori e le variazioni di posizione del soggetto saranno sicuramente più visibili.

In ogni caso vi consigliamo, prima di proseguire la navigazione, di dare un’occhiata ad un nostro articolo su come ottenere foto migliori con GoPro.

gopro-burst-sequenza-foto

Se avete dubbi o semplicemente vi servono ulteriori chiarimenti, lasciate un commento e continuate a seguire Heroblog per non perdervi i prossimi tutorial