Girada.it: si può acquistare una GoPro scontata?

1
girada.it

Ultimamente, non abbiamo potuto fare a meno di notare sui nostri gruppi Facebook le fantastiche offerte di un misterioso sito. Per questo motivo, abbiamo deciso di informarci al riguardo e scrivere due righe. Quello che ne è emerso, si discosta parecchio dall’impressione che ci ha dato a prima vista…
Il tanto famoso quanto controverso sito web Girada.it sta letteralmente esplodendo negli ultimi tempi, promettendo sconti incredibili ai propri utenti. Ma il guadagno è veramente di chi compra?


Cominciamo citando un paio di informazioni generali del sito in questione;
Girada.it vende e commercializza prodotti per conto di GIRADA srls partita iva 08530321218, con sede in Villaricca alla Via Giacinto Gigante 142.

Notiamo da subito che si tratta di una Società a Responsabilità Limitata Semplice: ovvero un tipo di ditta che permette a chi la fonda di ottenere costi notarili ed amministrativi minimi, capitale sociale minimo di 1 euro, ma, soprattutto, la totale irresponsabilità patrimoniale. Detto in soldoni: se la ditta fallisce ed ha dei debiti da saldare, l’amministratore non è tenuto a farlo con i propri beni personali. Dunque, in caso di insolvenza, la ditta può tranquillamente chiudere. Ma andiamo avanti!
Il suo funzionamento, a prima vista, è davvero semplice ed intuitivo; tanto che può essere spiegato nell’accattivante immagine che potete vedere qua sotto.

girada.it
Come funziona Girada.it?

Come spiegato dall’immagine il funzionamento è semplice:

  1. Prenoto un prodotto pagando “la prenotazione”. Ad esempio per la GoPro Hero5 è di 159,99 Euro
  2. Invito 3 amici i quali devono prenotare ognuno un prodotto con prezzo pari o maggiore al mio. Oppure aspetto che altri utenti senza referral si colleghino a me in automatico (ovviamente anche questi devono aver speso un importo pari o ugule).
  3. Ricevo il mio prodotto!

Se sono impaziente posso comprare il prodotto a prezzo pieno ma in tal caso conviene comprarlo direttamente da GoPro. Posso inoltre comprare avendo invitato solo 1 o 2 amici ma con uno sconto inferiore. Dovrò quindi pagare altri soldi.

L’idea sembra bellissima. Una GoPro Hero5 che costa 460 euro la prendo nuova a 160 euro! Fantastico!

girada.it

Ma dunque, dove sta il problema?

Dal momento in cui verso 160 euro per “prenotare” il mio prodotto, rimango comunque senza niente in mano. Motivo per cui, ovviamente, inizierò subito a cercare altre 3 vittime da reclutare in questo circolo vizioso.
Notare bene come, in un solo passaggio, siamo passati da 1 a 3 persone coinvolte.

A questo punto, naturalmente, anche loro cercheranno 3 persone a testa. Una volta che le hanno trovate anche queste prenotano la GoPro. Ora anche i nostri 3 amici avranno soddisfatto il debito.
Il problema? Ora ci sono 9 persone che lo hanno.

Ipotizziamo che ora su Girada siano stati completato 50.000 ordini. Vorrebbe dire che ci sono 150.000 persone che stanno cercando “disperatamente” nuove persone. E una volta che arriveranno a 150.000 ordini fatti? Ci saranno 450.000 persone che cercano nuove prede.


Ma Girada.it come paga le GoPro?

Per cercare di capire come fa Girada.it a pagare le GoPro, come tutti gli altri prodotti, dobbiamo partire premettendo una cosa. Come si può leggere nelle F.A.Q del sito, i prodotti che il sito rivende, sono comprati in stock ad un prezzo scontato. Motivo per cui, ogni tanto, possiamo notare che il prodotto che desideriamo non è disponibile.

Per la facilità nel trovare determinate informazioni, facciamo un piccolo esempio qua sotto prendendo in esame il prezzo medio di stock per un Iphone 7 da 32Gb: che risulta circa 680 Eur./Pez.

L’utente 1 prenota l’iphone spendendo 230€. Girada quindi riceve 230€.
L’utente 1 poi invita il 2,3 e 4. Anche loro prenotano l’iphone spendendo 230€ a testa. Totale 690€. Girada ha quindi 920€. A questo punto girada spende 680€ per comprare l’iphone dell’utente 1. Rimane quindi con 240€.

Gli utenti 2,3 e 4 invitano altre 9 persone (3 a testa): 5-13. Anche loro spendono 230€ per l’iphone. Totale 2.070€. Girada ha quindi 2.070€+240€ di prima. Totale Girada 2.310€. A questo punto girada spende 680€x3 per comprare gli iphone all’utente 2,3 e 4. Totale spesa 2.040€. Rimane quindi con 270€.

Gli utenti 5-13 (9 persone) invitano altre 27 persone (3 a testa): 14-40. Anche loro spendono 230€ per l’iphone. Totale 6.210€. Girada ha quindi 6.210€+270€ di prima. Totale Girada 6.480€. A questo punto girada spende 680€x9 per comprare gli iphone all’utente 5-13. Totale spesa 6.120€. Rimane quindi con 360€.

Gli utenti 14-40 (27 persone) invitano altre 81 persone (3 a testa): 41-121. Anche loro spendono 230€ per l’iphone. Totale 18.630€. Girada ha quindi 18.630€+360€ di prima. Totale Girada 18.990€. A questo punto girada spende 680€x9 per comprare gli iphone all’utente 5-13. Totale spesa 18.360€. Rimane quindi con 630€.

È importate notare come stiamo parlando ancora di 121 persone in totale. Al momento su Girada ci sono migliaia di partecipanti. Non sparo cifre perché non so, ma sono tantissimi.

I profitti di Girada crescono anche loro in modo esponenziale: 240€ => 270€ => 360€ => 630€ (poi sarebbe 1.440€ ecc.). È normale, se aumentano le vendite in modo esponenziale allo stesso modo crescono i profitti.

Come si può ben notare, Girada.it non ha alcun problema a pagare i prodotti che rivende.

Girada.it
Fonte: cnet.com

Altri piccoli problemi di Girada.it

Il sito mostra un bellissimo ed accattivante design. Ma ci basta guardarla con più attenzione per farci saltare all’occhio i primi piccoli problemi; cominciamo subito a citarne uno.

Una volta che hai prenotato un articolo tipo la GoPro ed hai inviato i 160€ puoi chiedere il rimborso entro e non oltre 14 giorni. Se io sono un povero utente non bene informato e non in grado di trovare referral posso farmi ingannare dal fatto che, citando:

“tutti gli utenti che acquistano senza essere invitati vengono collocati in ordine cronologico in modo da far ottenere sconti anche a chi non riesce a trovare amici”

Quindi ci sono sicuramente persone che prenotano la GoPro pensando “metto i 160€ e vedo come va, tanto trovo referral in automatico e nel caso il 14° giorno chiedo il rimborso”.
Peccato che, come continua la citazione di prima:

“Per entrare a far parte di questa catena d’acquisto l’utente dovrà attendere 15
giorni dal suo ordine.”
Girada.it
Questo vuol dire che per ricevere in automatico referral tu per forza devi rinunciare al rimborso. Questo vuol dire che rinunci alla possibilità di avere i 160€ indietro. Dal 15° giorno o acquisti a prezzo pieno spendendo 550€ (90€ in più del prezzo di vendita dal sito ufficiale GoPro) o aspetti e speri di trovare 3 sotto di te. Inoltre se nei primi 14 giorni trovi almeno una vittima, vieni escluso dalla lista di girada e quindi puoi andare avanti solo con referral invitati da te.

Altro problema: Se io trovo i miei 3 referral e questi prenotano la GoPro, io “sblocco” la mia. La GoPro però sarà spedita dopo 15 giorni. Il tempo necessario per impedire ai propri referral di chiedere il rimborso. Ogni volta che io ricevo un articolo costringo 3 utenti a cercarne altri altrimenti perdono i loro soldi (o ne devono spendere molti di più).

Ma quindi, i referral automatici funzionano?

Sfortunatamente, per questo punto la risposta è No. Purtroppo, è davvero molto raro riceverne uno e più tempo passa più sarà raro. Il problema è che esistono, solo in Italia, decine di gruppi per accaparrarsi i referral. Figuriamoci cosa accade all’estero!

Bene, provate quindi ad immaginare quanti membri siano in attesa e quindi quanto sia realmente lunga la coda di attesa di Girada. Perché non è pubblica? Ovviamente perché se lo fosse Girada chiuderebbe all’istante. Nessuno ci metterebbe un soldo.

Esiste talmente tanta gente e talmente tanti che sono iscritti tramite referral, che quelli iscritti direttamente del sito sono davvero pochissimi e quei pochi sono da spartire in una lista infinita di migliaia di utenti. Inoltre va ricordato che varia in base al prezzo. Chi va sotto di te deve spendere almeno il prezzo che tu hai speso (i 160€ dell’iphone). Quanti sono quelli che mettono 160€ in un sito senza informarsi? Nessuno. La gente prima di mettere 160€ si informa ed informandosi trova i gruppi. Se scrivi Girada su google trovi solo gruppi.

Quindi realisticamente non ci stanno praticamente nessun utente “solo” e più il tempo passa più diventeranno rari i pochi presenti. Abbandonate l’idea di avere 3 referral così a caso.


Girada.it segue lo schema Ponzi?

Arriviamo dunque al nocciolo della questione rispondendo a questa semplice domanda.
Si, Girada.it segue una variante dello schema Ponzi: più precisamente quello che gli economisti chiamano marketing piramidale“. L’attività, è illegale in Italia dal 2005: Legge n.173 del 15 agosto 2005.

girada.itIn ogni caso, paradossalmente, Girada.it può esser considerato “onesto“; dal momento che le “regole del gioco” sono ben chiare e note a tutti i visitatori del sito. Tuttavia, la stragrande maggioranza della gente che compra online, tende a trascurare i termini e le condizioni del contratto.

girada.it

Come possiamo vedere nell’immagine qua sopra, si ha un primo momento di lenta crescita della curva, quando il Ponzi è appena partito. Successivamente, la voce si sparge e, grazie appunto al sistema piramidale, si ha una crescita esponenziale spesso molto rapida (riferito alla curva).
Superato il punto di massimo assoluto della curva, le persone disponibili a cascare nella trappola iniziano a scarseggiare, quindi la crescita rallenta drasticamente fino a fermarsi. Da qui iniziano i dolori. Alcuni ponzi (quelli come le HYIP) chiudono lasciando quasi tutti in perdita, altri come le matrici (e Girada) iniziano ad avere i primi abbandoni. Utenti che hanno messo i 160€ per l’iphone non potendoli ritirare e non avendo altri 390€ per comprare a prezzo pieno abbandonano il sito. Iniziamo quindi a calare nella curva.

Scoppia il panico, quando si arriva a questo punto nelle compravendite si parla di panic-sell. Si sparge la voce che non si trovano persone, che non è possibile chiedere il rimborso, si inizia a parlare di truffa, di ponzi, le nuove persone ovviamente non investono vista la cattiva pubblicità. Qui aumentano drasticamente gli abbandoni e chi compra a prezzo pieno (che ricordo essere più alto del normale).
Si arriva quindi alla morte dell’azienda che solo quando ormai tutti avranno ceduto e quasi nessuno cagherà più il sito chiuderà i battenti senza dare troppo scalpore per la chiusura dato che chi è rimasto ancora a sperare sono pochissimi.

girada.it

È infatti questo il punto interessante. Girada guadagna SEMPRE:

  • Dall’esempio abbiamo visto come riceva profitti dalle vendite.
  • Guadagna quando l’utente compra a prezzo pieno dato che è maggiore del normale.
  • Guadagna anche quando cedete ed abbandonate i soldi spesi per prenotare da loro.

Riprendiamo dunque l’esempio di prima:
Mettiamo di avere 50.000 ordini conclusi (solo di iphone) e quindi 150.000 utenti in attesa che hanno speso 160€ a testa non rimborsabili perché passati i 14 giorni (dato che i 50.000 hanno ritirato la GoPro).

Mettendo che sia arrivata la saturazione, se tutti questi 150.000 utenti abbandonano i soldi Girada si becca 24.000.000€ (160€ x 150.000 utenti che abbandonano).

Detto questo, speriamo di aver chiarito una volta per tutte il funzionamento di questo sito e dei simil-girada. Ci teniamo comunque a ripetervi di controllare sempre i termini e condizioni d’uso dei siti web che, spesso e volentieri, tendono a contenere articoli e/o clausole da non trascurare.

Continuate a seguirci su Heroblog.it, per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità dal mondo delle action cams, droni e videomaking!

Fonti
Inforge.net