HDR o RAW: quando e perchè utilizzarli

0
hdr

Tra le innumerevoli impostazioni della nostra GoPro, noi di Heroblog oggi vogliamo soffermarci su due di esse, molto importanti per la buona riuscita di una fotografia: HDR e RAW.

Ma andiamo con ordine, descrivendo innanzitutto le singole impostazioni.


HDR (Hight Dynamic Range)

HDR è l’acronimo di High Dynamic Range, ovvero l’intervallo che intercorre tra le aree più chiare e le aree più scure di una foto.

Utilizzando questa impostazione, il sensore della fotocamera riuscirà a scattare fotografie più realistiche, bilanciando in maniera corretta le zone di luce con le zone di ombra.

HDR
Fonte: www.airphotography.ca

Il procedimento che attua la nostra GoPro è molto semplice:

Utilizza tre foto, con livelli di esposizione diversi: immagine più buia (sottoesposta), immagine normale e immagine più luminosa (sovraesposta).

Dalle tre foto si prendono i dettagli migliori e si riuniscono in un’unica foto che la GoPro elabora in tempo reale, restituendoci una sola fotografia con la corretta esposizione.

Ma quando utilizzare l’HDR?

Le situazioni in cui potreste utilizzare l’HDR sono molteplici:

Controluce: si sa, la fotografia in controluce potrebbe rivelarsi un problema (quando si vuole riprendere il soggetto senza fare una classica “silhouette”).

Ma grazie a questa impostazione potremo ovviare a questo problema! La foto che ne uscirà sarà con le zone di luce non sovraesposte e le zone di buio non sottoesposte. 

Paesaggi: un uso sicuramente fruttuoso dell’HDR è sicuramente nella fotografia di paesaggi; quante volte ci siamo ritrovati fotografie con cieli che prendono fuoco e terre color nero cosmico?

Ciò accade per tutto quello descritto sopra che, con questa impostazione, viene corretta.


RAW (dall’inglese “grezzo”)

Il RAW è un formato della fotografia stessa: si differenzia dal jpeg per qualità ed utilizzo.
Se non sai di cosa sto parlando, ti consiglio vivamente di dare un’occhiata ad un nostro precedente articolo, che spiega cosa sono i File Raw e perchè usarli.

Infatti il raw viene utilizzato soprattutto da coloro che vogliono avere come prodotto finale il file “grezzo” della GoPro, senza alterazioni di colore imposte dalla stessa.

Siccome non è compresso esso restituisce al fotografo la massima quantità di informazione possibile su cui lavorare per ottenere l’immagine che desidera.

HDR
Fonte: Wikipedia

Questo per far si di poter utilizzare la foto in post produzione (la qualità dell’immagine è anche superiore) e modificarla come si vuole.

Lo scattare in RAW è completamente diverso dallo scattare in HDR, dal momento in cui con il raw avremo un file che dobbiamo correggere personalmente, ma con più possibilità di modifica. Mentre, con l’hdr, avremo un file già corretto, ma con poche possibilità di ulteriori modifiche.

Con il RAW sono moltissime le modifiche e i miglioramenti che possiamo apportare alla nostra foto come ad esempio il bilanciamento del bianco che può essere completamente rifatto via software, oppure il miglioramento del rumore limitando di molto la perdita di definizione la fotografia, ma anche correggere l’esposizione di singoli elementi all’interno della foto.


Ma quindi: Raw o HDR?

In definitiva, noi di Heroblog consigliamo di scattare in RAW tutte le volte che ne abbiamo le possibilità, così da avere un file nella massima qualità e possibilità di modificarlo in post produzione senza perdere dettagli e/o gamma dinamica!

In ogni caso, dobbiamo essere sempre sicuri di seguire alcune regole fondamentali della fotografia.
Se non sai quali sono, dai un’occhiata al nostro corso di fotografia gratuito!

Continuate a seguirci su Heroblog.it, per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità dal mondo delle actioncam, droni e videomaking!