ISO: cos’è, come gestirlo e i suoi limiti

0
ISO

Con l’avanzare del tempo, la tecnologia fotografica ha raggiunto livelli molto alti, ragion per cui anche in casa GoPro sono stati apportati nuovi strumenti per la gestione (sempre più professionale) delle nostre fidate compagne d’avventura. Uno dei parametri molto importanti da poter (e dover) gestire per riuscire a scattare in molte situazioni diverse l’una dall’altra è sicuramente il parametro ISO.


ISO: partiamo dalle basi

Ma andiamo per gradi, definendo prima di tutto cosa sono.

Gli ISO sono dei valori numerici che definiscono la sensibilità che avrà il sensore della nostra GoPro alla luce: più il valore è alto, più luce riuscirà ad acquisire il sensore.

Perfetto direte, nulla di più semplice, se ci troviamo in una scena notturna, ISO al massimo possibile e giorno fu!

No, purtroppo non è così, perché è presente l’altro lato della medaglia. Più la sensibilità è alta, più il cosiddetto “rumore digitale” (quella fastidiosissima grana presente in alcune foto) sarà alto.

Qui di seguito la dimostrazione tramite una fotografia:

ISO

Appare chiarissimo il fatto che bisogna trovare un “compromesso” nell’utilizzo degli di questi valori, evitando il rumore digitale senza scurire troppo la fotografia che si vuole andare a fare.


Limite ISO GoPro: come impostarlo

Nelle nostre GoPro, c’è un modo per inserire un valore minimo e uno massimo di ISO.

Così facendo, la nostra GoPro selezionerà automaticamente uno dei valori inseriti da noi, in base alla luce che capterà dalla scena, così da evitare di cambiarli ogni qualvolta scattiamo una fotografia in scene differenti dalle precedenti.

Per impostare questo limite:

  • fare swipe nello schermo da destra a sinistra
  • selezionare la voce Protune ed assicurarsi che sia abilitata
  • scegliere un limite minimo e un limite massimo dalla voce ISO MIN e ISO MAX
GoPro_hero6_protune
fonte: www.dcrainmaker.com

Noi consigliamo di non impostare il limite massimo al di sopra dei 1600.

Questo perchè essendo il sensore della nostra GoPro non performante come quello delle macchine fotografiche professionali, potremmo incorrere facilmente nel nemico “rumore digitale”.

Nella GoPro Hero5, invece, la gestione di questi valori avviene tramite una sola impostazione. Non c’è, infatti, la possibilità di selezionare limite minore e limite maggiore, ma un solo valore (come nelle macchine fotografiche).

GoPro_hero5_protune
fonte: www.dcrainmaker.com

Questo fattore è considerato da alcuni più professionale, da altri meno. Noi diciamo solo che in entrambi i casi bisogna sapere come e cosa impostare.


Quando gli ISO sono indispensabili

Noi di HeroBlog consigliamo sempre di controllare i valori Iso, anche di giorno.

Esistono, tuttavia, situazioni in cui risulta indispensabile, come ad esempio foto e video notturne. Poiché ci troveremmo in situazioni in cui la nostra GoPro è “disturbata” da molte fonti di luce artificiale, veloci e sfuggenti, se vogliamo portare a casa uno scatto riuscito, dobbiamo gestire questi valori, dato che sono gli unici da poter gestire (insieme all’otturatore).

Per foto con la tecnica del “Light Painting“, invece, consigliamo di abbassare ulteriormente il valore Iso così da poter gestire meglio la fonte di luce, che sarà protagonista della nostra fotografia.

Per concludere, vi consigliamo di imparare bene come gestire tutti i valori (non solo quelli Iso) della nostra GoPro perchè saranno loro che vi permetteranno di portare a casa scatti sempre più particolari e ricercati!
A tal proposito, vi consiglio di dare un’occhiata al nostro corso di fotografia.

Continuate a seguirci su Heroblog.it, per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità dal mondo delle actioncams, droni e videomaking!