Microjib: il pole che ruota 360°

1
microjib-recensione

Quando tutto, nel mondo dei pole e bastoni per action cam, sembra visto e rivisto, arriva finalmente un prodotto nuovo che cambia le regole.

IL Microjib E’ un Pole completamente innovativo


Analisi del Microjib

La caratteristica chiave e unica di questo pole per GoPro e action cam è la sua capacità di ruotare attorno ad un asse a seconda dei movimenti della nostra mano.

Il Microjib infatti, che a prima vista può sembrare un normalissimo bastone, ha due caratteristiche chiave. La prima è la presenza di un braccetto a L che collegato alla GoPro ci farà ottenere i nostri movimenti di rotazione o di inclinazione. La seconda è l’impugnatura che controllata dalla nostra mano ci permette di ruotare “a distanza” la GoPro sul nostro bastone.

Il braccetto a L è una innovativa quanto semplice soluzione che ci permette di collegare la GoPro al pole e ottenere sia movimenti di rotazione orizzontale e sia movimenti di inclinazione verticale. Basterà scegliere tra uno dei due movimenti e in poche mosse svitando un dado di sicurezza riusciremo a passare da una configurazione all’altra.

La GoPro con questo sistema e sia nella configurazione a rotazione orizzontale o a inclinazione verticale, risulta estremamente ben solidale a tutti i meccanismi e sopratutto molto fluida.

Proprio questa fluidità, che risulta dal movimento di rotazione della nostra mano sull’impugnatura, può essere regolata in questa zona del pole da una vite posta in cima al nostro bastone e che avvitata ne frena fino a bloccare completamente il movimento.

grip-impugnatura

Passando all’altro elemento cruciale del Microjib, l’impugnatura di gomma risulta confortevole e di ottima fattura ma sopratutto anche qui estremamente fluida nei movimenti.
La parte “non zigrinata” della stessa si presenta leggermente staccata e più larga. Non preoccupatevi però non si tratta di un errore di fabbrica, ma bensì di un altro sistema di bloccaggio per evitare movimenti di rotazione incontrollati della GoPro.

Per finire il pole permette di essere allungato tramite due ganci a vite, che ne estendono la lunghezza dai circa 30 cm fino a 55 cm.

Senza soffermarci ulteriormente sulla qualità costruttiva del pole, che davvero non lascia spazio ad alcuna critica, essendo curata in ogni più piccolo dettaglio, passiamo al motivo per cui acquistare un accessorio del genere.


Cosa può fare il Microjib?

Questo bastone pole permette di ruotare attorno ad un asse la GoPro, ma non solo. Proprio grazie ai movimenti estremamente fluidi che otterrete con un po’ di pratica e manualità, le riprese saranno davvero “quasi” sovrapponibili a quelle ottenibili con i più costosi gimbal o stabilizzatori elettronici.

Questi, ormai famosi, device infatti, non sono purtroppo per le tasche di tutti, e il Microjib che si propone davvero come una soluzione unica nel suo genere nel mercato, offre con un prezzo più basso prestazioni in parte simili ai più costosi gimbal.

Mi riferisco in particolare a riprese e panoramiche da fermi, che con un po’ di pratica potranno essere effettuate con ottimi risultati anche con il Microjib.

Inoltre il Microjib, vanta dalla sua la capacità unica di veloci transizioni di ripresa da davanti a dietro, risultando davvero impareggiabile in questo campo. Caratteristica che i più sportivi e attivi di noi apprezzeranno, non essendo i gimbal in grado di queste veloci transizioni e non rappresentando sempre la soluzione migliore da portarsi dietro per praticità e delicatezza.

E’ tuttavia consigliabile utilizzare frame rate sulla GoPro maggiori di 30fps per evitare che tranzioni troppo veloci da parte nostra risultino leggermente scattose in video.


Conclusioni sul Microjib

Per concludere il MicroJib rappresenta una soluzione davvero unica nel suo genere che, oltre alla sua qualità costruttiva da manuale, offre molto più di quello per cui è venduto.

Potete trovare il MicroJib sullo store ufficiale al prezzo di 100 $

Potrebbe interessarti anche: