Realtà Aumentata: solo un gioco?

0
realtà-aumentata-copertina

La realtà aumentata, abbreviata anche con AR, è una tecnologia di recente concezione, che sta prendendo sempre più piede in moltissimi campi.


Cos’è la Realtà Aumentata (AR)

La realtà aumentata è una rappresentazione, che avviene tramite specifici dispositivi, la quale permette all’utente utilizzatore di visualizzare una realtà “alterata” o artificiale.

Questo vuol dire che chi la utilizza vede con i propri occhi tutto ciò che lo circonda come di consueto, ma con la differenza che può essere arbitrariamente circondato da artefatti non esistenti realmente ma riprodotti dal dispositivo in questione.

realtà-aumentata-google-glass
Fonte: google.com

Generalmente questi dispositivi sono occhiali o visori, come ad esempio i Google Glass. Questi ultimi sono da considerarsi i precursori e “apri pista” di questa tecnologia; Google infatti ha investito notevolmente nello sviluppo di questo dispositivo, per portare questa novità al grande pubblico.

Non dimentichiamo, infatti, che precedentemente a ciò, la tecnologia di realtà aumentata era un concetto molto poco diffuso alle masse, con un utilizzo ristretto a grandi enti come ad esempio l’industria bellica, aeronautica e spaziale. 

Gli HUD (head-up display), ad esempio, sono stati una delle prime forme di AR.

Definibili come dei particolari visori, erano e sono utilizzati su aerei militari per permettere la visione dei dati di volo direttamente in sovrimpressione, in modo che il pilota potesse tenere sotto la propria visuale sia la situazione esterna sia tutte le informazioni necessarie.

Un esempio perfetto di HUD è l’overlay GPS su GoPro che possiamo decidere di inserire nei nostri video durante la post-produzione.

gopro-gps-hud


Altri utilizzi ed applicazioni

Già con il precedente accenno possiamo capire le enormi potenzialità di questa tecnologia, che può prestarsi tranquillamente a moltissimi campi d’applicazione.

Dal punto di vista ludico è facile comprendere come la realtà aumentata possa essere utilizzata; sicuramente l’utente può essere catapultato in un’ambientazione artificiale e far vivere allo stesso sensazioni e momenti pilotati da un software.

Un esempio lampante di possibile applicazione della realtà aumentata nel campo di videogiochi è PokemonGo.

realtà-aumentata-pokemon-go


Solo un divertimento?

Basti pensare ad Ikea, noto produttore di mobili, che ha immediatamente approfittato di questa “novità” in campo tecnologico per avvicinare e fidelizzare clienti.

Tramite un’app proprietaria installabile su smartphone, Ikea permette all’utente di posizionare i prodotti dell’azienda all’interno della propria casa. 

ikea-vr-experience

Ovviamente in maniera virtuale, è possibile quindi collocare a piacimento divani, lampade e tavoli all’interno dell’ambiente in cui ci troviamo, semplicemente inquadrandolo con la fotocamera del nostro smartphone.

Tale operazione permette all’utente di farsi un’idea relativamente concreta su come potrà risultare una stanza, permettendo una progettazione più accurata.

Si stima, infatti, che l’ambito commerciale sia un terreno fertile per la proliferazione di questa tecnologia, per permettere ai clienti di testare e verificare in anticipo l’efficacia o semplicemente le caratteristiche effettive dei prodotti. E non solo!
La realtà aumentata è tutt’ora utilizzata nell’ambito dell’
assistenza e la formazione telematica.

In particolare, l’assistenza telematica permette l’aiuto, da parte di tecnici specializzati e non in loco, in soccorso di personale in difficoltà alle prese con strumenti o macchinari.

ikea-app-realtà-aumentata


Cosa aspettarci dalla realtà aumentata

La AR si può prestare, inoltre, a molteplici utilizzi utili alla qualità della vita dell’uomo.

Si sta studiando, infatti, l’applicazione dell per importanti fini medici e di sicurezza.

La possibilità, ad esempio, che un medico possa cercare, osservare e consultare qualunque tipo di documento in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.

Per quanto riguarda la sicurezza, inoltre, vi sarebbero varie applicazioni possibili. Basti pensare alla consultazione di planimetrie di edifici o assistenti alla guida, per aiutare automobilisti e motociclisti ad individuare segnalazioni e ricevere informazioni utili.

realtà-aumentata-macchinario-diagnostica

Ma potremmo anche pensare ad un utilizzo ancora più differenziato; basti pensare al poter ricevere, con un semplice sguardo e senza toccare nulla, informazioni utili relative ad oggetti, strumenti e macchinari.

Idem per un utilizzo scolastico e culturale, con la possibilità di poter osservare in sovrimpressione la storia e le nozioni inerenti ad edifici storici e monumenti.


Conclusioni sulla realtà aumentata

Possiamo quindi aspettarci qualsiasi cosa da questa fantastica tecnologia, solo il tempo ci potrà far scoprire fin dove si potrà spingere e che benefici pratici porterà alla nostra vita di tutti i giorni.

Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate e in cosa, secondo voi, sarebbe interessante che la AR venga applicata!