RunCam 3: Recensione e il conflitto con GoPro

0

La RunCam, affermata azienda di telecamere FPV, dopo la popolare RunCam 2 ha deciso di inserire sul mercato il nuovo modello RunCam 3. La quale purtroppo ha avuto vita breve a causa di GoPro, azienda leader nel settore delle Action Cam.

runcam 3 review (6)

Salta subito all’occhio la forma e la dimensione di questa videocamera, ma di questo parleremo nell’ultimo paragrafo. La nuova RunCam 3 porta con se numerosissime caratteristiche innovative. Ad esempio la gestione del WDR (Wide Dynamic Range) che gestisce i colori e le ombre con un nuovo algoritmo. La videocamera sovrappone due immagini con esposizione diverse per ottenere un risultato chiaro e definito. Anche l’utilizzo dei due microfoni che assicurano un audio sempre perfetto e ben equalizzato anche in presenza di vento forte.
La lente fisheye da 155° aiuta ad ottenere video più fluidi e meno mossi, grazie anche alla massima qualità video che è 1080p 60fps. La lente viene protetta da un vetro Gorilla Glass 3 tenuta da una cornice in alluminio super durevole. Esso, a differenza della concorrenza, può essere facilmente cambiato in caso di rottura. Terminiamo questa breve introduzione dicendovi che la RunCam 3 non soffre più le interferenze radio, come invece soffriva fortemente la HERO versione 4 Black e Silver. Infatti ha uno scudo RFI che riduce le interferenze esterne (2.4Ghz e 5.8Ghz).

Specifiche Tecniche nel dettaglio della RunCam 3

  • Peso: 66g
  • Dimensioni: 38mm(L) * 37.5mm(W) * 38mm(H)
  • Estensione Video: .MOV
  • WDR: Possibilità di tenerlo acceso / spento
  • Micro USB
  • Corrente supportata in input: DC 5V-17V
  • FOV: 155°
  • Risoluzione immagini: 2 Mpx
  • Risoluzione Video:  [email protected] / [email protected] / [email protected] / [email protected]
  • Massima MicroSD Supportata: 64GB
  • Capacità Batteria: 960mAh(1.5h @1080P 30fps / 1h @1080P 60fps)

Le specifiche tecniche parlano chiaro, questa videocamera fa degli ottimi video, con un audio a nostro parere molto buono. Peccano le foto, che purtroppo sgranano facilmente se croppate o ingrandite. Durante il nostro utilizzo abbiamo trovato utile disattivare il WDR nelle giornate con molto sole, accenderlo invece se è una giornata nuvolosa o piovigginosa. Per quanto sia utile il WDR potrebbe essere anche dannoso, rendendo più difficile la color correction, ottenendo dei file in output con una colorazione già abbastanza vivace. Sulle specifiche video sembra essere fatto un passo indietro rispetto alla RunCam 2 che filmava ad un massimo di 2.7K 30fps, sulla qualità invece abbiamo fatto sicuramente passi in avanti.

Packaging

  • 1 x RunCam 3
  • 4 x Fascette per assicurare la Videocamera
  • 1 x Micro-USB TV-Out e Power Cable
  • 1 x Cavo Micro-USB
  • 2 x Velcro
  • 1 x Manuale Utente

L’applicazione dedicata

La latenza della trasmissione video in wifi, come con il precedente modello, è davvero minima. Una connessione tra Videocamera e Smartphone perfetta senza problemi. Cosa che GoPro invece ha studiato poco e vanta di avere numerosi problemi. L’app è scaricabile su tutte le piattaforme tranne Windows Phone. L’applicazione iOS e Android è gratuita e aprendola notiamo un tutorial su come fare il pairing tra i dispositivi. L’interfaccia è ben studiata, sotto la preview è possibile cambiare le impostazioni di registrazione video e foto. E’ possibile decidere l’orientamento della videocamera (manuale o automatico) e guardare i video appena girati in streaming tramite wifi.

Il conflitto con GoPro

Essendo una fantastica videocamera ad un prezzo molto basso, essa ha preso piede in pochissimi giorni sui vari siti di e-commerce. Se poniamo attenzione sulle dimensioni e forme troviamo subito una netta somiglianza con la HERO Session di gamma GoPro. Infatti l’azienda di Nick Woodman non ha perso tempo, ha bloccato vendite e produzione della nuova RunCam 3. Per questo non è più disponibile per l’acquisto sul sito ufficiale, ma è possibile trovarla presso coloro che ne hanno ancora in magazzino.

Considerazioni personali

La nuova RunCam 3 ha fatto scalpore, infatti come abbiamo visto, la sua vita sul mercato è stata breve. La cosa che più ci ha fatto piacere è il fatto che può essere usata sia come una normale Action Cam per i propri viaggi, sia come telecamera per droni. Ricordandosi però che la RunCam 3 non è subacquea ma per esserlo ha bisogno di un case stagno acquistabile separatamente. Ricapitolando, la RunCam 3 ha svariate caratteristiche positive, purtroppo però non è presente uno schermino come sulla gemella Hero Session. Questa mancanza obbliga all’utilizzo dell’applicazione per smartphone, rendendo il tutto un po’ macchinoso.

Continuate a seguirci su Heroblog.it, per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità dal mondo delle actioncam, droni e videomaking!