IL RIG VIDEO A 360° per GOPRO

0

L’ultima tendenza in campo video, in questo inizio 2016 sono proprio i video a 360°. Ma come si fa un video a 360° ? Con il crescere dell’interesse verso questo tipo di video, il mercato comincia ad offrire a noi appassionati sempre più soluzioni, e sicuramente questo 2016 vedrà nascere molti prodotti con questo target: come ad esempio il GoPro Rig. Prodotti user-friendly, portatili e performanti che probabilmente satureranno il mercato in breve tempo. Nikon ad esempio ha già scoperto le proprie carte in questo inizio dell’anno e sicuramente sarà seguita a ruota da molte altre case.
GoPro Rig
Ma come sono nate queste riprese? Ne abbiamo parlato anche qui

Ma queste riprese a 360° nascono dall’unione di più video girati allo stesso tempo da una serie di fotocamere, montate in maniera simmetrica e ortogonale tra loro.

In teoria, qualsiasi fotocamera può essere utilizzata, ma ad oggi una delle soluzioni che offre ancora le migliori prestazioni, in rapporto del prezzo e della loro praticità di utilizzo, sono proprio le nostre amate GoPro.

Per ottenere un video completamente a 360° con GoPro, servono 6 GoPro. Una delle soluzioni più performanti attualmente disponibili, è usare 6 GoPro 4 Black Edition.

Le GoPro vanno montate su di una struttura in grado di tenerle ordinatamente orientate nelle loro posizioni. Questa struttura si chiama RIG.

Un GoPro Rig, non è nient’altro che una “palla”, che permette di montare 6 GoPro, inquadrando ciascuna separate porzioni di spazio attorno a sé; ottenendo dunque un totale di 360°

Il GoPro RIG che abbiamo provato è stampato in 3D ed è prodotto dallo shop eBay IncreDesigns.com

 

GoPro Rig

Questo GoPro Rig, figlio di un’idea a computer stampata in seguito con le fantastiche 3D Printer, offre un ottimo supporto alle nostre GoPro e si presenta ben rifinito per il prezzo molto competitivo a cui viene venduto.

Dotato di 6 attacchi standard per GoPro sulla cornice della sua strutture, può ospitare sia i Frame per GoPro sia il classico housing subacqueo. Gli alloggiamenti vengono assicurati in posizione da viti fornite in metallo, e all’esterno sono compresi due punti di attacco. Una vite femmina 1/4″ standard per treppiedi e al polo opposto un attacco standard per GoPro stampato in 3D direttamente sul RIG.

 

GoPro Rig

Vengono fornite inoltre in questo kit anche dele staffe di stabilizzazione anch’esse stampate in 3D per tenere in sede le nostre GoPro in situazioni più estreme di vibrazioni o stress meccanici.

E’ disponibile e personalizzabile in tutti i colori che si desiderano, e lo shop oltre a questo rig offre a catalogo una marea di accessori che vi consiglio di andare a curiosare.

Tuttavia lo scoglio più grande, a mio parere, nella realizzazione di questi video a 360° con RIG per GoPro è la parte post-produttiva.

La post-produzione si realizza con software di “stitching” che sostanzialmente cuciono assieme le 6 riprese contemporanee, andando poi a restituirci un video che riprende tutto lo spazio a 360°.

Questi software, il cui principe è sicuramente quello di casa GoPro KOLOR AUTOPANO VIDEO, sono ancora abbastanza costosi e dedicati al momento sopratutto ad un utenza professionale, richiedendo tra l’altro computer abbastanza performanti.

Parliamo però ancora di un ultima chicca che IncreDesigns.com produce. Si tratta di un RIG per riprese a 360° in 3D sempre con GoPro. Qualcosa di veramente particolare, i cui contenuti sul web devono ancora prendere piede. Le riprese a 360° in 3D che si ottengono, si avvicinano ancora di più alla vera realtà virtuale. ancora “più reali” dei semplici video a 360° immersivi.

GoPro Rig

 

Molto probabilmente quest’anno coronerà definitivamente sul web i video 360° e noi non vediamo l’ora di vederne sempre di più.

Continuate a seguirci su Heroblog.it, per tutte le novità sul mondo delle action cams, droni e videomaking!