VIFLY R220: Un drone da gara pronto al volo!

0
vifly

L’ FPV Racing è uno sport che sta diventando virale, accessibile a tutti, adrenalinico e divertente. Quest’oggi ci occuperemo di recensire un ottimo quadricottero da gara pronto al volo, sia per principianti che per dronisti intermedi: il VIFLY R220.

vifly

Come è nato il VIFLY R220?

Avevamo già parlato di droni da gara, se non sapete di cosa stiamo parlando vi invitiamo a leggere questo articolo.
Il VIFLY R220 è nato grazie ad una campagna sul sito di crowdfunding indiegogo, un progetto a raggiungimento flessibile. Anche se non si fosse raggiunto il traguardo prefissato la produzione sarebbe avvenuta in ogni caso e le spedizioni sarebbero arrivate in orario. Come avviene in una ditta seria, le promesse vengono mantenute. Ecco perché oggi siamo in grado di poter recensire questo drone classe 220 completamente configurato dalla fabbrica.

Packaging

Il quadricottero arriva in una scatola ben curata con all’interno della gomma piuma sagomata per contenere tutto il necessario. Il pacco contiene:

  • VIFLY R220
  • Batteria a 3 celle da 11.1v, 1500 mAh (35C)
  • Radiocomando FlySky FS-i6 (necessita di 4 batterie AA non incluse nella confezione)
  • 8 eliche Dalprop 5045BN
  • Caricabatterie per batterie a 2/3 celle (2S/3S)
  • Supporto per GoPro (The Frame)
  • Istruzioni per l’uso

Caratteristiche del VIFLY R220

La prima cosa che salta all’occhio prendendo in mano questo drone è la solidità, questo grazie al design “unibody” del drone. Possiamo definirlo come un sandwitch, tutti i componenti si trovano tra uno strato di carbonio spesso 3mm (base) e una scheda PCB dove sono saldate alcune parti del multirotore. Le protezioni non sono finite. La batteria è protetta da una “maniglia” in alluminio e la videocamera frontale è ricoperta da gomma morbida. Abbiamo testato la sua solidità a causa di alcuni crash durante le prove e dobbiamo ammettere che si comporta egregiamente, non riportando alcun danno.

La parte anteriore

Sulla parte frontale, il VIFLY R220, presenta la telecamera inclinabile per l’FPV. Essa sarà in grado di acquisire le immagini che saranno poi inviate ai nostri occhiali VR, così da avere una esperienza in prima persona. Sui bracci anteriori sono montati oltre ai due motori anche alcuni led bianchi molto forti, così da poter illuminare in caso di scarsa luce.

La parte posteriore e laterale

La parte posteriore è caratterizzata dalle due antenne riceventi della radio, la trasmittente video (VTX) che è colei che ci invierà le immagini istantaneamente sui nostri FPV Goggles e da due led. Un led è di colore rosso, per indicare la parte posteriore del velivolo, l’altro è blu per indicare le impostazioni e i comandi ricevuti.
Infine, la parte laterale destra presenta un bottone per scorrere i 40 canali video che offre la VTX semplicemente facendo una pressione veloce. E’ possibile cambiare la potenza della trasmittente video eseguendo una pressione prolungata sul bottone. Di fondamentale importanza è la porta USB per programmare il controller di volo tramite pc, sono presenti altri due pulsanti. Uno ha la funzione di collegare la radio con il drone, l’altro serve per resettare le informazioni sullo schermo FPV.

Caratteristiche tecniche

Le caratteristiche tecniche del VIFLY R220 sono:

  • Dimensione: 220mm
  • Peso: 450g senza la batteria montata
  • Ricevente radio FlySky FS-iA6B
  • Controlle di volo Seriously Pro Racing F3 (Derivata della NAZE32)
  • OnScreenDisplay già configurato cioè le informazioni sullo schermo FPV (OSD)
  • Motori brushless VF-RC-2205 da 2300Kv
  • ESC da 20 Ampere
  • Eliche 5045 (Le prime due cifre indicano la dimensione mentre le ultime due l’inclinazione)
  • Tempo di volo 6 minuti con una batteria a 3 celle / 8 minuti con una batteria a 4 celle
  • Temperatura a cui può lavorare -10℃ a +40°C
  • Telecamera 700TVL con un campo di visuale a 120°
  • Trasmittente video a 5.8GHz selezionabile su 40 canali A/B/C/D/E
  • Potenza della trasmittente video 25mW/200mW/500mW

La scheda di volo è facilissima da programmare attraverso il programma Cleanflight scaricabile gratuitamente dal Google Chrome Web Store. Basterà quindi collegare tramite un cavetto microUSB il drone al computer per poter settare tutte le impostazioni a proprio piacimento.

La radio FlySky FS-i6.

Essendo un drone pronto al volo nella confezione troviamo anche la radio, acquistando il prodotto sul sito ufficiale è possibile scegliere tra la modalità 1 e la modalità 2 della radio. La differenza tra le due modalità è semplicemente la posizione del “gas”, nella mode 1 avremo il gas a destra, nella mode 2 avremo lo avremo a sinistra. La radio in questione è una radio entry level a 6 canali perfetta per iniziare. La FlySky FS-i6 è costruita con buoni materiali, gli stick sono molto precisi e comodi. Nella parte superiore della radio troviamo quattro switch, tre sono a singola modalità mentre l’ultimo è a tre vie. Tenendo premuto il tasto “ok” si entrerà nel menù dove troverete tutte le impostazioni e le funzioni. Ricordiamo che la radio ha bisogno di quattro batterie AA non incluse nella scatola.

Le modalità di volo possono essere intercambiate grazie agli switch SwB e SwC. Per accendere i motori (in gergo si dice armare i motori) basterà posizionare lo stick del gas tutto in basso a destra per un secondo. Per disarmarli basterà fare la stessa cosa ma nella direzione opposta, verso sinistra. Il secondo switch partendo da sinistra serve ad attivare il failsafe, cioè una modalità che deve essere attivata in alcune situazioni di pericolo o necessità infatti il drone inizierà a suonare. Lo switch a tre vie invece serve per selezionare le tre modalità di volo pre-installate:

  1. Angle Mode. Il drone si autolivellerà automaticamente e non sarà possibile eseguire i flips.
  2. Horizon Mode. La livellazione del drone è quasi disabilitata, se portiamo lo stick a fine corsa il drone eseguirà un flip.
  3. Acro Mode. Autolivellazione completamente disattivata, modalità utilizzata dagli esperti.

Per coloro che sono alle prime armi è consigliabile volare in angle mode, nel tempo troverete molto divertente volare in rattitude o horizon mode, poichè potrete fare i primi flips e le prime acrobazie.

Batteria, caricabatterie ed eliche.

Possiamo dirlo con certezza, questo quadicottero ha tutto quello che serve per iniziare. Incluso nella scatola troviamo anche un caricabatterie per LiPo a 2 e 3 celle di facile utilizzo, completamente compatibile con la batteria inclusa. La batteria è una 3S (3 celle) con una capacità di 1500mAh ed una scarica continua massima di 35C, perfetta per sopportare motori molto potenti di questo drone. Le eliche che può montare questo quadrirotore hanno un massimo di 5″ di dimensione. Di standard monta delle 5045 Bullnose (naso tagliato) del famoso brand Dalprop. Le prime due cifre della sigla indicano la dimensione, le ultime due cifre invece è il pitch, cioè l’inclinazione delle pale, in questo caso 45° di taglio.

Considerazioni finali.

Giungiamo ai nostri pareri personali. Per un principiante difficilmente si trova di meglio sul mercato. Ci sono altri droni Ready to Fly che concorrono con il VIFLY R220 ma la solidità di quest’ultimo è una caratteristica fondamentale per chi è alle prime armi. Il fatto che sia tutto pronto, basterà armare i motori e partire lo rende uno dei pochi veramente user friendly. Agli occhi di un professionista invece può sembrare scomodo il fatto di non aver accesso diretto ai componenti, ma bisogna aprire i due strati per apportare modifiche. Il quadricottero vola davvero bene senza presentare vibrazioni, i PID sono perfetti e non necessitano di modifiche. I materiali complessivamente sono di alta qualità, il carbonio utilizzato è davvero resistente. Un punto a favore per la possibilità di montare una GoPro Hero 3/3+/4 grazie al frame e l’attacco inclusi nella confezione. Il drone è disponibile in quattro colorazioni diverse: Bianco, Rosso, Giallo e Nero.

Il VIFLY R220 è disponibile presso il sito ufficiale VIFLY ad un prezzo promozionale di 299$ compresa spedizione DHL super veloce. L’assistenza più importante che offre questa azienda è il VIFLY care. La prima volta che il drone avrà dei danni in seguito ad una caduta l’azienda ve lo aggiusterà GRATUITAMENTE, dovrete solo pagare le spese di spedizione! (più informazioni a questo link). Vi invitiamo quindi a seguirli sulla loro pagina Facebook Ufficiale per futuri contest e giveaway!

Ecco un video di unboxing seguito da un tutorial base:

 

[review]

 

E voi cosa ne pensate dei droni da gara? Potrebbe diventare un futuro sport? Ma soprattutto, come vi è sembrato questo VIFLY R220? Fatecelo sapere nei commenti e continuate a seguirci!