Xiaomi Mijia 3.5K, sarà la tua nuova Sphere Camera 360

0
Xiaomi Mijia 3.5K

Stanno spopolando sempre di più le videocamere in grado di filmare e scattare a 360°. Questo perchè con gli ultimi aggiornamenti dei principali social, tra cui Facebook, hanno permesso di caricare video e foto sferici. Le aziende cinesi non perdono tempo, la nuova Xiaomi Mijia 3.5K è in grado di scattare foto a tutto tondo ad una risoluzione altissima. Le concorrenti sul mercato sono molte, a partire dalla nuova GoPro Fusion, alla famosa e ormai ben stanziata sul mercato Ricoh Theta S. Ma andiamo a vedere insieme quali sono le caratteristiche principali di questa fantastica videocamera 360 by Xiaomi.

Come molti sapranno Xiaomi è una azienda cinese leader nel campo della telefonia, infatti poichè utilizza materiali e componenti ottimi ma mantenendo prezzi davvero bassi, sta diventando una delle più famose aziende produttrici di oggetti Tech. Oggi vi presentiamo la nuova Xiaomi Mijia 3.5K, l’ultima sphere cam prodotta dall’azienda.

Prima di vederla nel dettaglio facendo un piccolo riassunto possiamo affermare con certezza che la qualità di video e foto in presenza di luce è eccellente. Ci sono svariate caratteristiche positive ma anche alcune negative ma tutto sommato, per il prezzo che andremo a pagare, essa è una scelta da prendere in considerazione. Adesso possiamo andare più nello specifico partendo dal packaging.


Packaging della Xiaomi Mijia 3.5K

  • Xiaomi Mijia 3.5K
  • Treppiede portatile
  • Astuccio per il trasporto
  • Manuale delle istruzioni

Mentre veniva spacchettata per un attimo pensavamo fosse un prodotto Apple. Xiaomi impiega una grande cura nei dettagli e nell’utilizzo dei materiali con cui è impacchettata. Oltre alla cam all’interno troviamo un astuccio per il trasporto ma soprattutto un treppiede davvero molto utile. Scoprirete perchè è pratico più avanti nella recensione (NdR. Vi teniamo sulle spine).

Design e qualità dei materiali

La Xiaomi Mijia 3.5k si presenta davvero bene agli occhi dei passanti attirando spesso l’attenzione. Presente solamente in colorazione nera. La scocca della cam è di buona plastica satinata incorniciata da un alluminio grigio scuro satinato, intorno alle due lenti da 190° l’una troviamo un anello in alluminio ben lavorato.

Xiaomi Mijia 3.5K

Sulla parte superiore troviamo il pulsante per scattare, quello per accenderla ed il pulsante del Wi-Fi. Sul lato è presente invece lo sportellino stagno per la MicroSD e la porta MicroUSB per il caricamento e il trasferimento dei dati. Infine sul fondo è presente il foro per il treppiede con passo 1/4″ e due pin per l’utilizzo del selfiestick dedicato.
La cam si presenta ben solida e ben costruita, i tasti hanno un buon feedback, pecca solamente la loro posizione. Infatti quando andremo a scattare senza l’ausilio dello smartphone, siamo obbligati a premere il tasto sulla parte superiore. Inevitabilmente lo scatto verrà in parte coperto dalla nostra mano.

A differenza invece della Ricoh Theta S che ha il tasto per scattare al di sotto delle lenti, così da non far figurare in foto le nostre dita. Avrebbero potuto spostare il tasto per lo scatto di lato, così da poterlo premere mantenendola in mano dal treppiede. Treppiede utilissimo (come vi dicevamo precedentemente) perchè grazie di esso saremo in grado di poggiare la nostra Xiaomi Mijia 3.5K ovunque ed utilizzare il nostro smarphone come remote controller.


Specifiche tecniche e tecnicismi

Questa Xiaomi Mijia 3.5K è composta da due lenti fish-eye da 190° e un chipset Ambarella A12. Il sensore Sony IMX 206 da 16MP integrato è in grado di scattare ed unire le due foto semisferiche ottenendo una risoluzione a 360°. Purtroppo abbiamo avuto alcuni problemi con le microSD, dovendone cambiare addirittura 3. Questo per colpa nostra, abbiamo provato in primis con una SanDisk ULTRA da 16GB, ma la videocamera non era in grado di registrare. Lasciandoci quindi alle spalle una MicroSD classe 10, abbiamo optato per una con specifica U3:  Toshiba Exceria da 32GB. Niente da fare, la videocamera non era in grado di registrare, aveva bisogno di più velocità di scrittura. Infine abbiamo acquistato una LEXAR 633X con cui la Xioami Mijia 3.5K gira video e scatta foto fluidamente e senza intoppi.

Ecco le schede MicroSD che consigliamo:

Caratteristiche principali della Xiaomi Mijia 3.5K:

  • Chipset Ambarella A12
  • Doppio sensore IMX 206, 16MP
  • Risoluzione video 3.5K.
  • Doppio obiettivo grandangolare da 190 gradi, con apertura focale di f2.0
  • Stabilizzazione anti-shaking a 6 assi
  • Funzione time-lapse automatica
  • Supporta schede microSD fino a un massimo di 128 GB
  • Supporta la carica rapida QC2.0
  • Impermeabilità IP67
  • Capacità della batteria: 1600mAh

Caratteristica che la differenzia dalle sue simili è il fatto di essere impermeabile fino ad un metro di profondità per un massimo di 30 minuti. Questo grazie alla certificazione IP67. Consigliamo però in ogni caso di non immergerla nell’acqua, questa certificazione è molto utile in caso di schizzi accidentali sulla cam durante la registrazione.

Xiaomi Mijia 3.5K

La qualità video mi ha sorpreso, essa è in grado di girare video con una risoluzione di 3456×1728 a 30 fps high bitrate (ma anche 2304 x 1152 (30/60 fps)). E’ stato introdotto con l’ultimo aggiornamento la possibilità di scattare in RAW (6912×3456), ma non solo, è possibile sfruttare il GPS per aggiungere altri metadati alle foto ed infine il modo di visualizzare la preview live.

Xiaomi Mijia 3.5K


La Xiaomi Mijia 3.5K è Social!

E’ disponibile sugli store Android e iOS l’applicazione per la nuova Xiaomi Mijia 3.5K, essa è fondamentale per sfruttare al meglio la nostra videocamera. Senza di essa la camera sarebbe molto limitata ed in alcuni casi scomoda. La trasmissione tra la fotocamera e lo smartphone avviene tramite Wi-Fi. Abbiamo prevalentemente usato l’applicazione sulla piattaforma Android senza nessun tipo di problema o BUG. La trasmissione live ha una bassa latenza e il download delle immagini o video impiega pochi secondi.
L’applicazione ha numerose impostazioni tra cui la possibilità di attivare un timer per gli autoscatti o eseguire un Timelapse esportato automaticamente a video. Purtroppo la funzione timer è attiva solo quando abbiamo il telefono collegato alla videocamera. Senza il nostro smartphone non saremo in grado di scattare foto senza la presenza della nostra mano. Poggiando la nostra cam sul treppiede incluso, utilizzando lo smarphone come remote controller e utilizzando la funzione timer non avremo più questo problema.

Speriamo vivamente che in un futuro aggiornamento software venga aggiunta la possibilità di impostare un timer anche quando la videocamera è scollegata dal telefono. Abbiamo notato sullo store Gearbest.com il selfiestick dedicato per la Xiaomi Mijia 3.5K, su di esso è presente il tasto per scattare video e foto, con un prezzo così basso, oltre che essere utile, risolve alla grande questo problema. L’applicazione presenta anche una parte social in cui si condividono i propri scatti, usata perlopiù da cinesi e asiatici.


Esportare foto e video

Cliccando sulla galleria (in basso a sinistra) accederemo a tutte le nostre foto o video in memoria. Premendo su una di esse inzierà il vero download delle foto ad alta qualità. Si può scegliere il tipo di riproduzione tra Spherical, Flat, TinyPlanet e Pano. Una volta che avremo scelto la nostra foto ed inquadrato la parte interessata saremo pronti per eseguire il salvataggio dell’immagine ritagliata. Attraverso il tasto “screenshot”, che non è un vero screenshot ma è il salvataggio della foto con la posizione da voi scelta, otterremo un file che può pesare fino a 40mb.

C’è anche la possibilità di condividere i propri scatti direttamente su Facebook scaricando la foto, collegandosi al proprio wifi/connessione dati e cliccando sulla freccia in alto a destra durante la visualizzazione di una foto. Per editare i video l’applicazione presenta un programma nativo che vi permette di tagliare il video, aggiungere musica ed effetti, scegliere il metodo di riproduzione (es: tiny planet): davvero ben fatta!

Xiaomi Mijia 3.5K

Batteria, qualità dell’immagine e conclusioni finali

La batteria da 1600mah ha una durata abbastanza longeva, durante una giornata con un uso normale tra cui scattare foto e girare video di una lunghezza massima di 30 secondi si riesce ad arrivare a fine giornata. La qualità delle foto lascia senza parole, sono ottime con una qualità superiore anche alla insta360 o Theta, presenta però molta aberrazione cromatica in caso di forte contrasto tra la posizione della telecamera e l’ambiente. I video si difendono molto bene, anche se peccano in qualche particolare. La stabilizzazione funziona egregiamente. (Le seguenti foto non sono da considerarsi con qualità reale poichè utilizzato un software non ottimizzato per la Xiaomi)

Parliamo invece di ciò che non ci è piaciuto: Le lenti sono molto esposte ed in caso di caduta accidentale sono le prime a toccare, inoltre ci chiediamo se prima o poi uscirà un case stagno e protettivo per questa Xiaomi Mijia 3.5K così da poterla utilizzare senza preoccupazioni anche in ambienti molto action. La cam durante la trasmissione wifi dei dati scalda molto solo da un lato, probabilmente dove è presente a scheda wifi.

La Xiaomi Mijia 3.5k la trovate in offerta sul sito Gearbest.com! Non potete farvela sfuggire a questo prezzo promozionale, sarà la vostra prossima Cam 360? Fatecelo sapere nei commenti e continuate a seguire heroblog.it!