Xiaomi Yi Camera Hacked: Come allungare il tempo di esposizione

3

Dopo l’hackeraggio della GoPro eseguito da un ragazzo di appena 15 anni, anche la famosa Action Cam della casa cinese Xiaomi non è stata tralasciata. Infatti anche la Yi Camera è stata studiata approfonditamente ed in seguito hackerata.

Heroblog.it NON si assume nessuna responsabilità per le eventuali modifiche alla Yi Camera, usate l’hack a vostro rischio e pericolo

La Yi Camera è una action cam dalle prestazioni elevate ed un prezzo conveniente (80€ su Amazon.it), per questo ne sono state vendute molte in tutto il mondo. Questa telecamerina ha alle spalle una community enorme distribuita su tutto il globo, unendo le conoscenze di tutti gli utenti è stato “facile” programmare l’hack ed inseguito migliorarla fino ad arrivare a una versione stabile. Il tutto si basa su un file con estensione .sh, che in seguito creerà la vera hack con estensione .ash. Questa modifica che andremo ad applicare è reversibile, cioè si può tornare alle impostazioni standard con una semplice formattazione della memoria, resta però l’incognita della garanzia e dei probabili danni al sensore in caso di troppa luce durante lo scatto. (Come già citato, Heroblog.it non si assume nessuna responsabilità. Tutte le foto che trovate nell’articolo sono state scattate da noi, non riscontrando problemi alla camera dopo i test). Inoltre l’Hack permette di fare molte più cose, ma per adesso, in questo articolo andremo a vedere come prolungare l’esposizione ed eseguire la tecnica del lightpainting.

 

Xiaomi Yi Hack

Di cosa abbiamo bisogno?

  • Xiaomi Yi Camera
  • Pc
  • Adattatore microSD a SD oppure adattatore microSD a USB
  • Telefono android o iOS con applicazione della Yi Camera
  • App per comunicazioni Telnet (leggendo l’articolo trovate i link per entrambi i sistemi operativi)
  • Questo file .zip scaricabile da qui: Download Hack

Per prima cosa rimuoviamo l’sd dalla xiaomi, inseriamola nell’adattatore e poi nel pc. Estraiamo dalla cartella compressa i file nominati “enable_info_display.script” e “xyc.sh“. Spostiamoli sulla memoria che ora dovrebbe apparirci così:

 

SD xiaomi

In questo momento possiamo rimuovere l’sd e inserirla nella Yi. Accendiamo la cam e colleghiamoci ad essa tramite wi-fi con l’applicazione ufficiale “Yi Camera” (Download app per Android e iOS). In questo momento lasciamo l’applicazione a girare in background e spostiamoci sull’app per la comunicazione Telnet. (Per iOS consiglio QUESTA altrimenti per Android hanno sviluppato Juice SSH che noi troviamo molto completa, infatti il tutorial continuerà su questa piattaforma ma il procedimento sarà lo stesso anche su iOS).

Apriamo Juice SSH (per iOS Telnet Lite) e creiamo una nuova connessione:

  • Username: Xiaomi Yi
  • Tipo di comunicazione: Telnet
  • Indirizzo IP: 192.168.42.1
  • Porta: 23
  • (se non dovesse chiedervi la porta scrivete questo nel campo dell’indirizzo ip: 192.168.42.1:23 )

Colleghiamoci alla cam tramite Juice SHH/Telnet Lite e si dovrebbe presentare davanti ai vostri occhi un terminale come nella foto sottostante.

Juice SSH Yi

Alla domanda “buildroot login:” rispondiamo con “root” e diamo invio. Ora dobbiamo scrivere una piccola riga di codice davvero semplice: “/tmp/fuse_d/xyc.sh” e dare invio.
Bene! Avete appena avviato il programma per creare l’hack. Seguiamo le istruzioni:

  • Premiamo invio
  • Premiamo nuovamente invio
  • Scegliamo la lingua inglese (anche perchè l’indonesiano non lo padroneggiamo ancora bene) quindi clicchiamo su 1 e poi invio
  • Per l’hack di esposizione prolungata scegliamo il numero 5 e confermiamo

Juice SSH Yi

  • Ora è possibile scegliere il tempo di esposizione (4/5/6/7/8 secondi) per un buon risultato decidiamo di prolungare l’esposizione a 8 secondi. Con questo tempo riusciremo a far catturare all’obbiettivo molta luce mantenendo basso il rumore della foto. Nel programma andrà selezionato il numero 1 ed in seguito confermato.

Screenshot_2016-01-31-14-54-36

  • Come luminosità consigliamo quasi sempre “Standard” che è contraddistinta dal numero 1. Allo stesso modo è possibile scegliere una luminosità più alta in caso di totale assenza di luce.

Juice SSH Yi

  • Abbiamo finito di configurare l’hack! Premere il tasto 9 e cliccare invio.
    NB: E’ importate lasciare l’applicazione della Yi Camera in background altrimenti l’action cam non si riavvierà come da manuale e si bloccherà.

Screenshot_2016-01-31-14-54-54

La nostra Cam è riavviata e possiamo scattare finalmente le nostre immagini a lunga esposizione! La cam avrà il wifi spento e non necessiterà di esso per far funzionare l’hack. Infatti adesso la nostra Yi scatterà *sempre* le foto a esposizione prolungata.

Per attuare la tecnica del lightpainting potete prendere una fonte di luce qualsiasi, come ad esempio il flash del vostro telefono, posizionarvi davanti la cam, scattare e “muovere” il device. Noterete come dal primo *bip* al secondo passeranno circa 8 secondi, durante quel tempo la Xiaomi immagazzinerà la luce ed i suoi movimenti. Il risultato sarà sorprendente e lascio a voi la sorpresa!
Nel caso vogliate tornare alle impostazioni standard basterà collegare la microSD al pc e formattarla.

Se avete dubbi, scriveteci nei commenti e continuate a seguire heroblog.it per maggiori notizie su altre hack per questa fantastica Xiaomi Yi Camera!